Dislessia. La maggior parte dei casi sarebbe causata dall’ansia da separazione

10.04.2013 15:09

Alla base della dislessia non ci sarebbe una causa genetica, come è stato ipotizzato negli ultimo tempi, ma soprattutto l’ansia e altri disturbi di natura psicologica. Lo suggerisce il risultato di uno studio condotto dall'Istituto di Ortofonologia (IdO), dall'Istituto Wartegg di Roma e dal Dipartimento di psicologia dello sviluppo e della socializzazione dell'Università degli Studi di Padova. Stando a quanto emerso da questa ricerca, condotta su 61 bambini con Dsa in cura presso l’Ido e le loro famiglie e su 61 bambini senza problemi di apprendimento, nell’80% dei casi la dislessia è causata dall’ansia di separazione dai genitori. Lo studio ha anche mostrato che il 40% dei bambini dislessici aveva difficoltà ad approcciare alla realtà, il 37% aveva sintomi d’ansia rilevanti e il 25% soffriva di ansia da separazione dai genitori. Al contrario, nel campione di controllo la percentuale di incidenza di tutti e tre questi disagi non superava il 10%. La responsabilità è anche dei genitori. Lo studio, infatti, ha evidenziato che “il 71% delle madri e il 78% dei padri riportano di essere stati a loro volta bambini con ansia di separazione dalle figure genitoriali''. Insomma vissuti irrisolti che si ripercuotono sul benessere psicologico dei figli. Da Paginemamma.it